La tua salute merita il meglio.

Lun-Ven 8-20 • Sab 8-14

Domenica - CHIUSO

0522 792400 • 0522 307856

segreteria@centropalmer.it

Via Fratelli Cervi, 75/b

42124 Reggio nell'Emilia
Vuoi un fisico da prova costume?

Vuoi un fisico da prova costume?

L’ESTATE È ALLE PORTE!

VUOI UN FISICO DA PROVA COSTUME?

Affidati ai consigli dei nostri esperti Nutrizionisti.

Al Centro Palmer, il mese di Aprile è
DEDICATO A CHI DESIDERA METTERSI IN FORMA
seguendo insieme a medici specialisti un percorso sano, controllato e personalizzato.

 

Informazioni allo 0522 792400

 

Centro Palmer. La tua Salute merita il Meglio.

 

 

Vuoi rimetterti in forma?

LE FESTE SONO FINITE!

RITROVA LA TUA FORMA FISICA!

 

Al Poliambulatorio Privato Centro Palmer trovi consulenti esperti, affidati ai loro consigli per tornare in forma!

 

Informazioni allo 0522 792400

 

Centro Palmer. La tua Salute merita il Meglio.

 

 

Vuoi rimetterti in forma?
…nella pratica sportiva l’alimentazione riveste un ruolo cruciale?

…nella pratica sportiva l’alimentazione riveste un ruolo cruciale?

Nella pratica sportiva l’alimentazione riveste un ruolo cruciale. La richiesta energetica, aumenta e di conseguenza occorrerebbe valutare il corretto fabbisogno calorico con un Nutrizionista. Gli stimoli derivanti dalla pratica sportiva attivano una serie di adattamenti che agiscono contemporaneamente sull’apparato cardiocircolatorio, sui muscoli e sulle riserve energetiche.
Nella maggior parte dei casi, a seconda dello sport che si pratica, occorre dunque valutare precisamente gli introiti energetici dell’atleta, costituiti principalmente dalla sua alimentazione, e le relative spese derivanti dall’attività fisica. In ciascun caso vanno valutati attentamente questi due parametri che permetteranno lo sviluppo di una corretta alimentazione in grado di ottimizzare la prestazione dell’atleta e migliorare nettamente le sue capacità atletiche. Molto spesso negli atleti si osserva un eccessivo aumentato introito proteico che si traduce in un primo momento con un aumento della massa muscolare ma contrariamente a quanto si può pensare, nel lungo termine, questo comportamento può avere un effetto negativo. Il nostro corpo infatti è in grado di assorbire solo una determinata quantità di proteine e tale fattore non dipende sostanzialmente dalla quantità che introduciamo; questo fenomeno infatti è determinato piuttosto da quali micro e macronutrienti vengono ad essere associati a quest’ultime, che in questo caso risulteranno molto più facilmente assimilabili.
La valutazione attenta del Dietista è dunque in grado di comprendere al meglio le richieste nutrizionali dell’atleta e ottimizzare al meglio la sua prestazione.

Centro Palmer. La tua Salute merita il Meglio.

…esiste la piramide alimentare?

Per comprendere al meglio quali sono le quantità e la tipologia di alimenti che ci forniscono i corretti nutrienti per poter applicare una sana alimentazione, viene in nostro aiuto la Piramide Alimentare: questa non è altro che un semplice grafico ideato per far orientare la popolazione verso un tipo di alimentazione più sana e più salutare. Essa contiene nel lato più in basso tutti gli alimenti da assumere con maggiore frequenza, quotidianamente, ed al vertice, in alto, quelli da assumere in minor quantità e da scegliere meno spesso. La piramide si articola in 6 piani in cui sono disposti in modo scalare i vari gruppi di alimenti con colori diversi per sottolineare che ciascuno è caratterizzato da un differente contenuto di nutrienti e richiede differenti frequenze di consumo. All’interno dello stesso gruppo è importante variare allo scopo di ottenere un’alimentazione completa. Iniziando dalla base della piramide si trovano gli alimenti di origine vegetale che sono caratteristici della “dieta mediterranea” per la loro abbondanza in nutrienti non energetici (vitamine, sali minerali, acqua) e di composti protettivi (fibra e phytochemicals). Salendo da un piano all’altro si trovano gli alimenti a maggiore densità energetica e pertanto da consumare in minore quantità, al fine di ridurre il sovrappeso e prevenire l’obesità e le patologie metaboliche.

Lo schema può essere così sintetizzato:

• I grassi vegetali ed i cereali devono venir assunti ad ogni pasto;
• La frutta e la verdura vanno consumate in quantità pari a 2 o 3 porzioni quotidianamente;
• Le diete sane prevedono sempre l’integrazione quotidiana di qualche piccola porzione di legumi ed anche di frutta secca, nel dettaglio, un minimo di una volta al giorno fino ad un massimo di tre;
• Le uova, le carni bianche ed il pesce, nonché i formaggi con grande contenuto in calcio, occorre vengano assunti tre volte nella settimana;
• I cereali raffinati, il burro, le patate e le carni rosse devono venire consumate moderatamente.

Questo particolare pattern alimentare, che può essere identificato con il modello di “Dieta Mediterranea” apporta diversi benefici al nostro organismo, in particolar modo tutti gli studi concordano nell’affermare che tale regime dietetico è associato a:

• Basse incidenze di cardiopatie coronariche, di tumori al colon e di neoplasie mammarie
• Diminuzione del colesterolo totale e, soprattutto, del colesterolo LDL (quello considerato “cattivo”)
• Minore incidenza di obesità;
• Minore incidenza di diabete, arteriosclerosi, infarti del miocardio, pressione alta e malattie a carico dell’apparato digerente

…esiste la piramide alimentare?
…alimentazione e salute sono legate da un filo sottile?

…alimentazione e salute sono legate da un filo sottile?

L’alimentazione è un bisogno fondamentale della vita e, se equilibrata, riveste un ruolo molto importante per una buona condizione di salute. Il cibo rappresenta infatti l’unico componente che l’uomo introduce nel suo corpo dall’esterno: da ciò deriva un legame profondo che ritrova le sue radici nell’alimentazione.
L’equilibrio della nostra alimentazione presenta due aspetti: quello “quantitativo” (quanto mangiamo?) e quello“qualitativo” (cosa mangiamo?).
Oltre all’aspetto estetico, che sicuramente ricopre un ruolo importante all’interno del benessere psicofisico della persona, una alterazione di questo equilibrio alimentare si riflette sul peso corporeo e di conseguenza sulla probabilità di contrarre malattie. L’aumento di peso è infatti uno dei maggiori determinanti della maggior parte delle patologie conosciute: ipertensione, diabete, ipercolesterolemia, infarti e tumori. Di conseguenza una corretta alimentazione si configura quindi come elemento cardine per l’equilibrio della salute dell’organismo.

È stato provato scientificamente che uno scorretto regime alimentare può comportare gravi problemi alla nostra salute, in particolar modo è stato evidenziato che:

L’eccessivo consumo di zuccheri semplici contenuti in dolci, merendine, snack, bevande gassate è alla base della comparsa di Diabete Mellito e IperInsulinemia

L’eccessivo consumo di carni rosse e trasformate è indice di aumentato rischio di comparsa di cancro al colon-retto

L’eccessivo consumo di bevande alcoliche è indice di aumentato rischio di tumore al fegato

L’eccessivo consumo di sale è correlato ad un aumentato rischio di contrarre cancro gastrico e ipertensione arteriosa

L’eccesso di peso, il consumo frequente di alcolici e lo stile di vita sedentario aumentano il rischio di contrarre tumore al seno

L’adeguato consumo di frutta, verdura e legumi è alla base di un DIMINUITO rischio di contrarre ogni tipo di tumore

L’adeguato consumo di cibi ad alto contenuto di fibre è correlato ad una DIMINUITA incidenza di tumore al colon e al retto

DA LUNEDÌ MI METTO A DIETA

Promo Nutrizione – DA LUNEDÌ MI METTO A DIETA!!

Al Poliambulatorio Privato Centro Palmer,
la prima visita NUTRIZIONALE è gratuita
per tutto il mese di gennaio.

CENTRO PALMER. La Tua Salute Merita il Meglio

 

DA LUNEDÌ MI METTO A DIETA