…la Fecondazione Assistita è una soluzione all’infertilità?

…la Fecondazione Assistita è una soluzione all’infertilità?

ALLARME INFERTILITÀ: LA FECONDAZIONE ASSISTITA È UNA SOLUZIONE

Negli ultimi anni, sempre più spesso si sente parlare di “calo delle nascite”, “allungamento dell’età riproduttiva”, “crisi della natalità” e “infertilità”.

L’Italia è uno tra i paesi europei con il più basso indice di natalità (solo 464.000 bambini nati nel 2017) ed è tra quelli nei quali l’età media per la prima gravidanza risulta più alta: 31,8 anni. Quindi, in Italia si fanno pochi figli e in età riproduttiva avanzata, un fattore che influisce sulla fertilità e diminuisce le probabilità di concepimento. 
Questa tendenza, molto frequentemente, è determinata da scelte di carattere volontario che scaturiscono dalla precarietà economica e dalla diversa concezione di famiglia che spinge a stabilizzare una relazione sempre più tardi.

L’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) considera l’infertilità una vera e propria patologia che viene definita come “l’assenza di concepimento dopo 12/24 mesi di rapporti non protetti”.
 Oggi, questa condizione riguarda circa il 15-20% delle coppie nel mondo. Le cause di infertilità si ripartiscono in maniera equa: nel 37% dei casi la causa è legata a problemi femminili (ad esempio endometriosi, alterazioni delle tube di Falloppio, sindrome dell’ovaio policistico, irregolarità del ciclo mestruale ecc.); nel 29% a fattori maschili (come anomalie nelle caratteristiche del liquido seminale in termini di numero, motilità e morfologia degli spermatozoi; varicocele; infezioni, fattori genetici ecc.); nel 18% dei casi riguarda entrambi i partner. Infine, il restante 16% comprende situazioni etichettate come “infertilità idiopatica o inspiegata” in cui non si riesce a identificare una causa apparente responsabile di ridotta o assente fertilità.

Da questa premessa, dunque, risulta evidente che tra le coppie italiane l’infertilità è in costante aumento. Di conseguenza, per molte coppie e cittadini la soluzione è rappresentata dall’accesso alla Fecondazione Assistita.

Rivolgendosi a un Centro specializzato in Fecondazione Assistita, una volta diagnosticate le cause effettive di infertilità, è possibile scegliere il percorso più adatto e iniziare un trattamento idoneo e personalizzato.

Indipendentemente dal protocollo clinico stabilito e dalla Tecnica di Inseminazione scelta (Tecniche di I o II Livello, Omologhe o Eterologhe), la strategia terapeutica attuata, ovviamente, ha come obiettivo quello di coronare il desiderio di genitorialità di chi temeva di dover rinunciare ad avere figli.

Nell’ambito della PMA da più di 30 anni opera attivamente il Centro Palmer di Reggio Emilia che, sotto la guida e l’esperienza della Dottoressa Maria Grazia Torelli, fornisce supporto a numerose coppie sia emiliane che provenienti da altre regioni d’Italia.
Per consultare più dettagliatamente i risultati ottenuti dal Centro Palmer è possibile visitare il sito: www.pma.centropalmer.it