La tua salute merita il meglio.

Lun-Ven 8-20 • Sab 8-14

Domenica - CHIUSO

0522 792400 • 0522 307856

segreteria@centropalmer.it

Via Fratelli Cervi, 75/b

42124 Reggio nell'Emilia
…alimentazione e salute sono legate da un filo sottile?

…alimentazione e salute sono legate da un filo sottile?

L’alimentazione è un bisogno fondamentale della vita e, se equilibrata, riveste un ruolo molto importante per una buona condizione di salute. Il cibo rappresenta infatti l’unico componente che l’uomo introduce nel suo corpo dall’esterno: da ciò deriva un legame profondo che ritrova le sue radici nell’alimentazione.
L’equilibrio della nostra alimentazione presenta due aspetti: quello “quantitativo” (quanto mangiamo?) e quello“qualitativo” (cosa mangiamo?).
Oltre all’aspetto estetico, che sicuramente ricopre un ruolo importante all’interno del benessere psicofisico della persona, una alterazione di questo equilibrio alimentare si riflette sul peso corporeo e di conseguenza sulla probabilità di contrarre malattie. L’aumento di peso è infatti uno dei maggiori determinanti della maggior parte delle patologie conosciute: ipertensione, diabete, ipercolesterolemia, infarti e tumori. Di conseguenza una corretta alimentazione si configura quindi come elemento cardine per l’equilibrio della salute dell’organismo.

È stato provato scientificamente che uno scorretto regime alimentare può comportare gravi problemi alla nostra salute, in particolar modo è stato evidenziato che:

L’eccessivo consumo di zuccheri semplici contenuti in dolci, merendine, snack, bevande gassate è alla base della comparsa di Diabete Mellito e IperInsulinemia

L’eccessivo consumo di carni rosse e trasformate è indice di aumentato rischio di comparsa di cancro al colon-retto

L’eccessivo consumo di bevande alcoliche è indice di aumentato rischio di tumore al fegato

L’eccessivo consumo di sale è correlato ad un aumentato rischio di contrarre cancro gastrico e ipertensione arteriosa

L’eccesso di peso, il consumo frequente di alcolici e lo stile di vita sedentario aumentano il rischio di contrarre tumore al seno

L’adeguato consumo di frutta, verdura e legumi è alla base di un DIMINUITO rischio di contrarre ogni tipo di tumore

L’adeguato consumo di cibi ad alto contenuto di fibre è correlato ad una DIMINUITA incidenza di tumore al colon e al retto

…esistono alternative alla terapia dei noduli tiroidei sintomatici benigni?

Circa la metà della popolazione presenta noduli tiroidei, la maggior parte dei quali è di natura benigna. In alcuni casi, i noduli tiroidei benigni aumentano di volume e possono causare compressione a carico delle strutture del collo (dispnea, disfagia, senso di costrizione) e problematiche estetiche. In questi casi, possono essere utilizzate tecniche di interventistica tiroidea eco-guidata in alternativa alla chirurgia classica. Lo scopo è quello di ridurre il volume delle formazioni nodulari tiroidee.
Innanzi tutto, i noduli tiroidei candidati a trattamenti eco-interventistici non devono avere caratteristiche ecografiche sospette. Inoltre, bisogna accertare la natura benigna dei noduli tiroidei tramite l’effettuazione di agoaspirato tiroideo, meglio se ripetuto almeno 2 volte.
Il trattamento dei noduli cisti tiroidei (cisti tiroidee) può essere eseguito con l’alcolizzazione (in inglese Ethanol Ablation, EA), mentre i noduli tiroidei solidi o prevalentemente solidi possono essere trattati con metodiche termo-ablative quali la fotocoagulazione laser (Laser Ablation, LA) o la radiofrequenza (Ablazione con radiofrequenza, RFA).

…esistono alternative alla terapia dei noduli tiroidei sintomatici benigni?
…e se “lui” non funziona? Deficit erettile: NO PROBLEM!!!

…e se “lui” non funziona? Deficit erettile: NO PROBLEM!!!

Oggi ogni caso di difficoltà di erezione, per quanto grave sia, può essere risolto grazie ai trattamenti oggi esistenti.

In molti casi la soluzione consiste in uno dei farmaci per bocca oggi disponibili, di cui il Viagra è stato il pioniere. Quando i vari farmaci ai massimi dosaggi non funzionano, il pene potrebbe ancora rispondere con valide erezioni a stimoli farmacologici con iniezioni di prostaglandina.

Anche nei casi più gravi in cui pillole ed iniezioni non funzionano – ad esempio in operati per tumore prostatico e in casi avanzati di diabete – abbiamo ancora una brillante soluzione a disposizione: la protesi peniena. La protesi ci permette di dire che oggi virtualmente il 100% dei problemi di erezione può essere efficacemente risolto. L’inserimento di una protesi idraulica nel pene permette infatti di tornare ad avere erezioni di ottima rigidità con la stessa  sensibilità e possibilità di raggiungere orgasmo ed eiaculazione presenti prima dell’intervento, con  pene in erezione di fatto non distinguibile da un pene senza protesi.

In tutti i casi è fondamentale una accurata valutazione andrologica iniziale per ottenere il meglio dei risultati.

Dott. Edoardo Pescatori

 

DA LUNEDÌ MI METTO A DIETA

Promo Nutrizione – DA LUNEDÌ MI METTO A DIETA!!

Al Poliambulatorio Privato Centro Palmer,
la prima visita NUTRIZIONALE è gratuita
per tutto il mese di gennaio.

CENTRO PALMER. La Tua Salute Merita il Meglio

 

DA LUNEDÌ MI METTO A DIETA